Venezia e le Ville del Brenta con l'archeologo 

Città incantevole e unica che vi sorprenderà ad ogni angolo. Venezia è formata da circa 120 isole, attraversate da 177 canali minori detti rii, che un tempo costituivano la principale rete viaria della città. Oggi circa 400 ponti collegano agevolmente le isole urbane permettendo di camminare comodamente in tutta la città, ammirando i capolavori artistici disseminati dovunque. Sarete catturati anche dalle splendide ville che costellano la riva del fiume Brenta, capolavori di architettura e arte, costruite tra il XVI e il XVIII secolo dalle famiglie patrizie veneziane, che testimoniano la potenza aristocratica dell'epoca. 

Venezia Palazzo Ducale
Venezia

1° giorno / Venezia

Al mattino incontro dei Sig. Partecipanti e partenza per la visita del cuore della città.  La prima tappa è Il ponte di Rialto, il primo e più antico ponte a Venezia, costruito per facilitare l’accesso al mercato dai vari sestieri della città: su di esso si trovavano un tempo le botteghe degli oresi, agiata corporazione di orefici celebri per i loro capolavori, tra i quali la Pala d’Oro nella Basilica di San Marco. L’attuale costruzione del ponte, edificato dall'architetto veneziano Antonio Da Ponte, risale al 1591. Si prosegue per le  Mercerie in direzione di Piazza San Marco, antica strada di collegamento principale tra Rialto e la Piazza San Marco, un tempo affollata di botteghe di marzeri (merciai), venditori di stoffe preziose. Presso le Mercerie si erge imponente la chiesa di San Salvador, tra le più antiche di Venezia, che conserva alcuni (la Trasfigurazione di Gesù e l’Annunciazione). Giunti alla Piazza San Marco si resta subito incantati per la sua lucente bellezza. Particolari effetti suggestivi di colore infatti sono creati dalla luce che si rifrange sui mosaici d’oro della Basilica di San Marco (XI sec.), e sui marmi di Palazzo Ducale. Di fronte a Palazzo Ducale, sulla Piazzetta, si trova la Biblioteca Marciana, capolavoro architettonico del celebre architetto Jacopo Sansovino (XVI sec.). Da non perdere l’incantevole vista panoramica su Venezia dal Campanile di San Marco. L’attuale torre campanaria, alta 98 metri, riproduce quella più antica del XII secolo. Un moderno ascensore permette di salire sino alla cella campanaria e di godere il più alto panorama della città. Pranzo. Nel pomeriggio passando davanti al teatro la Fenice proseguiremo per  il Campo Santo Stefano, dove troneggia l´omonima chiesa.  Dopo la visita della chiesa ci dirigeremo  verso  le Gallerie dell´Accademia che ospitano la più grande e preziosa collezione di pittura veneziana. Visita della ricca collezione. Cena. Rientro in hotel 

2° giorno / Venezia-Murano-Burano-Venezia

Al mattino partenza  dalla stazione ferroviaria di Santa Lucia con un giro in traghetto lungo il Canal Grande. Oltre 250 palazzi e 15 chiese si affacciano sul principale asse di traffico di Venezia, formando così un immagine molto impressionante. Finito il giro,  ci imbarchiamo su un traghetto da Piazza San Marco (o dalla stazione ferroviaria) in direzione di Giudecca, scendendo all'approdo Il Redentore. Qui visiteremo la magnificente Chiesa del Redentore e di San Giorgio (XVI sec.), opera dell´architetto Andrea Palladio, eretta quale voto della città in un periodo di pestilenza. Dal Redentore ci dirigeremo con il traghetto alla piccola isola di San Giorgio, dove si trova il più antico e importante monastero benedettino e da cui si gode una magnifica vista di Venezia. Pranzo. Nel pomeriggio partenza per Murano, dove,  dal 1291, furono concentrate le vetrerie diffuse nelle varie isole per proteggere la città di Venezia dagli incendi. Da allora Murano è diventata il centro di una civiltà del vetro, che da secoli offre al mondo capolavori artistici di rara bellezza. Qui visiteremo il Museo Vetrario e passeggiando potremo ammirare le varie botteghe manifatturiere che  offrono gratuitamente ai visitatori un saggio della lavorazione tradizionale dei maestri vetrai. Ci dirigeremo quindi alla volta di Burano, piccola isola di pescatori con le sue caratteristiche allegre case colorate, è anche famosa per i suoi merletti. Un piccolo museo vi informerà sulle tecniche e sulla storia della produzione del merletto. Il modo migliore per concludere il vostro percorso è indubbiamente una breve passeggiata attraverso questa pittoresca isola. Rientro a Venezia. Cena.

 

3° giorno / Venezia – Ville del Brenta – Venezia

Partenza al mattino in bus per la Riviera del Brenta. La visita inizia a  Malcontenta, dove il Canale di Brenta sfocia nella laguna di Venezia. Qui troverete la Villa Foscari “La Malcontenta, realizzata dal geniale architetto Andrea Palladio. Proseguiremo poi per Mira, il luogo principale della Rivie, a del Brenta. Appena entrati in città, troveremo la Villa Widmann Rezzonico Foscari con i suoi bei soffitti affrescati. Direttamente di fronte alla Villa Widmann, sull´altro lato della sponda, troneggiano i resti della Villa Barchessa Valmarana, della quale è possibile visitare una delle ali laterali che  custodisce non solo dei bei dipinti, ma anche gli arredamenti originali di quel tempo. Proseguiamo per la Villa Barchessa Alessandri, da non perdere il saloncino delle feste: il ciclo degli affreschi di Gian Antonio Pellegrini al suo interno raffigura alcuni temi della mitologia greca ed è particolarmente bello. Pranzo. Si parte alla volta di  Villa Pisani (Strà). Questa immensa e sontuosa costruzione, che assomiglia più ad un castello che ad una villa, non è soltanto il più grande edificio della Riviera del Brenta, ma è contemporaneamente anche il più famoso, con un dipinto del Tiepolo sul soffitto. Poco prima che il Canale di Brenta sfoci nel Brenta, troverete l´ultima villa del nostro tour: la Villa Foscarini Rossi,  realizzata in stile palladiano, ha un bel portico e custodisce numerosi affreschi. Fine del tour