Toscana: Siena e i tesori della Val D’Orcia 

Nella parte meridionale della Toscana si trova un piccolo gioiello incastonato tra le province di Siena e Grosseto, protetto a nord dal Monte Amiata ed attraversato dallo scorrere lento del fiume Orcia. Colline sinuose, cipressi, cappelle immerse nel verde, castelli e borghi dove il tempo sembra essersi fermato. La Val d'Orcia è un angolo di Toscana che sembra essere stato dipinto da un artista; una meraviglia della natura da scoprire con lentezza e degustando ad ogni tappa le tipiche prelibatezze gastronomiche, accompagnate dai vini del territorio. E poi…il treno a vapore. Tutto sembra ritornare indietro di un secolo, dai profumi che si respirano allo scorrere lento del tempo. Una prospettiva diversa che porta a guardare questo meraviglioso paesaggio con un’attenzione insolita.

treno-vapore-storico-Locomotiva-Gruppo-6

1° GIORNO: PIENZA

Ritrovo dei Sig. Partecipanti e partenza dopo la prima colazione per la bellissima Val d'Orcia le cui dolci colline coltivate a grano, girasoli, vigneti sono costeggiate da piccoli borghi, importanti centri culturali che nutrono gli occhi e rilassano lo spirito. Sistemazione in un elegante agriturismo immerso nella campagna toscana, dove silenzio e benessere regnano sovrani.

 

2° GIORNO: VAL D’ORCIA E CRETE SENESI CON LOCOMOTIVA A VAPORE

Oggi le località bordo del treno storico, con locomotiva a vapore, e carrozze “Centoporte" in partenza dalla stazione di Siena. Il percorso attraversa la Val d'Orcia e le Crete Senesi con un itinerario che varia a seconda delle date di effettuazione di solito associate ad eventi che si tengono nella zona. Pranzo in ristorante locale. N.B. L'effettuazione di questa escursione viene fatta in date particolari a inizio estate e in autunno.

 

3° GIORNO: SIENA - SAN GIMIGNANO

La giornata sarà dedicata alla visita di Siena, la città del Palio, ricca anche di bellezze artistiche uniche come la piazza sovrastata dall'altissima torre del Mangia oppure il Duomo, raro esempio di arte gotica-romanica, costruito sul punto più alto della città. Proseguimento per un piccolo pastificio familiare, che produce la pasta con il grano prodotto all'interno della tenuta. Dopo la visita che include dimostrazione della produzione artigianale di pasta, nella sala degustazione oppure all'aperto, tra gli ulivi, i nostri clienti potranno degustare un ottimo pranzo con prodotti a km 0, assaporando vino locale e il loro buonissimo olio extravergine di oliva. Proseguimento per San Gimignano e passeggiata nell'affascinante borgo medievale caratterizzato dalle alte torri. Da non perdere la visita della Collegiata, il Duomo, che ospita sulle pareti della sue navate, un bellissimo ciclo di affreschi di scuola senese.

 

4° GIORNO: MONTEPULCIANO

Oggi si prosegue con la scoperta della Val d'Orcia raggiungendo Montepulciano, antico borgo medievale che domina la vallata. Tra i vicoli del centro, fiancheggiati da antichi e austeri palazzi, si arriva al Castello, nella parte alta, che ogni anno ospita la presentazione del Vino Nobile di Montepulciano, il vino simbolo della città. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per una importante cantina: Avignonesi Le Capezzine, dove vivere una vera e propria esperienza enologica esclusiva solo per i nostri ospiti, che verranno condotti a visitare i vigneti, la barricaia, la vinsantaia fino alla sala degustazione dove verranno serviti 5 dei loro migliori vini incluso vin Santo. Proseguimento per Chiusi per la visita del Museo Archeologico Nazionale e le Tombe etrusche.

 

5° GIORNO: SAN QUIRICO D’ORCIA - BAGNO VIGNONI

Mattina a disposizione per relax. Nel pomeriggio, se i clienti sono appassionati di fotografia, possono proseguire la visita della Val d'Orcia in compagnia di un esperto fotografo, che ha lavorato per la rivista National Geographic, e che per motivi personali si è trasferito nel suo paese di origine. Ora insegna la sua arte ai turisti che imparano come fotografare le bellezze naturali e paesaggistiche per riportare a casa immagini stupende delle loro vacanze-esperienze. Il borgo da cui inizierà la visita pomeridiana sarà San Quirico d'Orcia e i suoi Horti Leonini e Bagno Vignoni con le sue terme. Dopo la visita e molte prove fotografiche, i clienti proseguiranno per una piccola fattoria che produce il proprio formaggio pecorino. Non mancheranno le inquadrature degli animali della fattoria o del proprietario che munge le sue pecore e naturalmente una merenda con i formaggi locali.

 

6° GIORNO: SAN GIOVANNI D’ASSO - CORTONA

La ricerca del Tartufo a San Giovanni d'Asso è un'attività da non mancare. Accompagnati dal tartufaio e dal suo cane, attore principale di questa attività di grande importanza economica per questa zona, gli ospiti assisteranno a tutte le fasi della ricerca e della raccolta del tartufo: il pregiato tartufo bianco in autunno oppure quello meno pregiato, ma sempre molto buono, nelle altre stagioni dell'anno. Prima di sedersi a tavola per degustare piatti a base di tartufo, gli ospiti saranno informati su come viene utilizzato e conservato il tartufo nel piccolo laboratorio artigianale che si trova nel centro del paese. Nel pomeriggio proseguimento per Cortona e visita della cittadina di origine etrusca. Rientro a Pienza e fine dei servizi

Toscana artistica.jpg